Biologia. 

Come sono strutturati i neuroni?

ARTICOLO DI BIOLOGIA  |  DI SUBITO AMMESSO  

Il cervello è l’organo più complesso e misterioso che si conosca, basti pensare che in soli 1.300-1.500 grammi di tessuto nervoso vi sono 100 miliardi di neuroni, ognuno dei quali sviluppa in media 10 mila connessioni con le cellule vicine.

 

Come sono strutturati i neuroni?

Da un punto di vista strutturale, i neuroni sono costituiti da tre parti:

  • Il soma, detto anche corpo cellulare o Perikarion: è la porzione che contiene il nucleo ed il citoplasma;
  • I dendriti: sono numerosi prolungamenti citoplasmatici ramificati deputati alla ricezione di stimoli (dunque invieranno gli stimoli verso il corpo cellulare);
  • L’assone: singolo e lungo (alle volte può raggiungere anche il metro di lunghezza!) è deputato alla trasmissione centrifuga degli impulsi nervosi dal corpo cellulare verso gli altri neuroni o verso le cellule degli organi effettori.

L’assone si origina in corrispondenza del cosiddetto cono di emergenza ed alla sua estremità si sfrangia in un certo numero di ramificazioni terminali, ognuna delle quali termina con una sinapsi.

Gli assoni sono specializzati nell’inviare stimoli nervosi. La maggior parte degli assoni è avvolta da un rivestimento esterno detto guaina mielinica, formata da particolari cellule gliali che possono essere di due tipi: oligodendrociti se ci troviamo a livello del sistema nervoso centrale, o Cellule di Schwann se ci troviamo a livello del sistema nervoso periferico.

Queste cellule si avvolgono ripetutamente attorno all’assone andando a costituire le cosiddette fibre mieliniche (anche se c’è da ricordare che non tutti gli assoni sono mielinizzati, e dunque ci potranno essere anche delle fibre amieliniche). La particolarità è che la guaina mielinica non è continua, ma è formata da una serie di segmenti (detti segmenti internodali) di lunghezza compresa tra i 200 ed i 1000 microm, ciascuno corrispondente ad una cellula di Schwann avvolta intorno all’assone. I vari segmenti sono separati da brevi zone in cui non è presente il rivestimento mielinico e queste regioni vengono chiamate nodi di Ranvier.

I neuroni presenti a livello del sistema nervoso possono essere di tre tipi con funzioni distinte: i neuroni sensoriali, che sono implicati nella rilevazione di stimoli e mandano le informazioni a livello del sistema nervoso centrale, i neuroni motori, che invece inviano impulsi agli organi effettori, come muscoli o ghiandole, e gli interneuroni, che invece integrano segnali e fungono da ponte tra neuroni sensoriali e i neuroni motori.

Spero di aver stuzzicato la tua curiosità e se vuoi altri contenuti come questo, segui il nostro profilo Instagram, il nostro canale YouTube e la nostra pagina Facebook.

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Preparati con noi! Iscriviti al nostro Video Corso di preparazione ai Test Medico Sanitari, comprensivo di tutti i materiali necessari per prepararsi in maniera completa e precisa. Per avere tutte le informazioni sul Video Corso (pacchetto unico comprensivo di Teoria e Pratica) clicca uno dei pulsanti qui sotto.

 

Ci vediamo nel prossimo articolo! 


Condividi l'articolo

PROVA IL VIDEO CORSO


ARTICOLI DI BIOLOGIA


Come funziona il cuore?

    CATEGORIE DI ARTICOLI


    • Approfondimenti di ogni materia

    • Consigli pratici

    • News dal Ministero

    SCOPRI DI PIU'



    P.Iva/C.F. 03925931200

    ©Copyrights by Subito Ammesso S.R.L.S. All Rights Reserved.